Privacy Policy

In cammino fino a Santiago de Compostela

Il 4 giugno 2016 siamo usciti dalla porta di casa diretti a Santiago de Compostela. Abbiamo camminato sulla Via Francigena, da Gambassi Terme fino al Passo del Monginevro in Francia. Da qui, percorrendo il GR 653D, il Canal du Midi e il GR 78 siamo arrivati a Saint Jean Pied de Port dove ha inizio il Cammino Francese. Il 25 settembre 2016 dopo 114 giorni di cammino e 2632 km abbiamo raggiunto Santiago de Compostela. Mentre sono serviti 118 giorni e 2723 km per raggiungere Finisterre.

Giorni di cammino

118

Km percorsi

2723

Villaggi attraversati

526

Itinerari percorsi

Scopri le strade che abbiamo percorso

Foto del viaggio

Guarda le foto che abbiamo scattato

Diario di viaggio

Leggi le storie che abbiamo scritto

Video del viaggio

Guarda i video che abbiamo girato

Il cammino raccontato

Cammino Francese: 30 giorni a Santiago de Compostela

Nell'ultima parte del nostro pellegrinaggio per arrivare a Santiago de Compostela decidiamo di percorrere il Cammino Francese, che parte da Saint Jean Pied de Port in Francia... [googlemaps...

Da Santiago de Compostela a Finisterre: solo l’oceano può fermarci

Dopo l'arrivo a Santiago de Compostela ci dirigiamo verso Cabo Finisterre, una volta considerato la fine del mondo. In effetti per noi è un ostacolo gigantesco sul nostro cammino verso ovest... [googlemaps...

L’arrivo a Santiago de Compostela e i 4 giorni precedenti

Dopo 2632 chilometri e 114 giorni totali siamo arrivati alla meta principale del nostro pellegrinaggio: Santiago de Compostela... Giorno 105: Triacastela - Ferreiros. Prima tappa interamente in Galizia oggi, infatti non ci stupiamo di camminare nella nebbia tutta la...

Gli ultimi giorni nelle Mesetas, Leon e finalmente la Galizia

Giorno 96: Calzadilla de la Cueza - Sahagun. La tappa di oggi è una tappa obbligata, perché Chiara per la prima volta dalla partenza non sta bene, ma nonostante tutto riusciamo a fare circa 22 km. Come le altre tappe di questi giorni, anche questa ha poco da...

Da Ventosa a Calzadilla de la Cueza: Tra la Rioja e le Mesetas

Altri otto giorni di cammino verso Santiago de Compostela... Giorno 88: Ventosa - Grañon. Lasciamo alle 6.50 l'ottimo albergue di Ventosa, fuori è ancora buio. Partiamo con la poca luce che la luna ci dà e così camminiamo per mezz'ora circa, fino a che non esce il...

Primi otto giorni di Cammino Francese: Saint Jean Pied de Port – Ventosa

Dopo 79 giorni di cammino arriviamo a Sain Jean Pied de Port. Siamo pronti per intraprendere l'ultimo tratto del nostro lungo pellegrinaggio: il Cammino Francese, che ci condurrà fino a Santiago de Compostela. Giorno 80: Saint Jean Pied de Port - Espinal....

GR78: Carcassonne – Lourdes – Saint Jean Pied de Port

Camminare ai piedi dei Pirenei: Camminiamo sul GR78 per 21 giorni e 480 km circa, un itinerario che ci porterà da Carcassonne a Saint Jean Pied de Port, percorrendo nell'ultimo tratto la parte finale del GR65, un altro storico cammino che parte da Puy en Velay,...

Ultimi sette giorni di Francia: Lourdes…Saint Jean Pied de Port

Un giorno di pausa a Lourdes, abbiamo riposato e visitato il Santuario che attira milioni e milioni di visitatori: siamo sicuri che ripartiamo con una maggiore spinta emotiva e ricaricati al massimo. Giorno 73: Lourdes – Asson. Tappa tranquilla quella di oggi, come...

L’arrivo a Lourdes: altri sette giorni ai piedi dei Pirenei

Da Saint-Lizier dopo sette giorni di cammino arriviamo a Lourdes... Giorno 66: Saint Lizier – Buzan. Dopo una rapida colazione, prendiamo il cammino. Partiamo con nello zaino solo biscotti, credendo di trovare qualcosa da mangiare nei vari paesini che passeremo, ma...

Il cammino ai piedi dei Pirenei: Carcassonne – Saint Lizier

Dopo un giorno di pausa a Carcassonne ripartiamo riposati, anche se la partenza è sempre difficile, non perché non vogliamo ripartire, ma perché il corpo si abitua subito alla fermezza e tutte le volte ci mettiamo un po' per riprendere il via. Il giorno di sosta è...

Da Arles a Carcassonne: 12 giorni tra mare e canal du Midi – parte2

Articolo - Parte1 Tappa 54: Bèziers - Capestang. Partiamo da Bèziers e come prima cosa dobbiamo superare la città per andare dalla parte opposta a riprendere il Canale du Midi; a causa dei lavori in alcuni tratti del canale, lo recuperiamo soltanto dopo 5 km, dopo...

Da Arles a Carcassonne: 12 giorni tra mare e canal du Midi – parte1

Dopo Arles, la nostra prossima importante meta è Carcassonne. Non abbiamo mappe che ci indichino la strada da percorrere, infatti improvvisiamo strade che non avremmo mai pensato di fare... [googlemaps...

GR653D: 17 giorni tra Monginevro e Arles.

Ripartiamo dal Passo del Monginevro dopo due giorni di pausa. Seguiremo il GR653D, a parte qualche taglio che facciamo noi, per non fare deviazioni inutili al nostro cammino: attraverseremo le Alpi, poi le colline della Provenza e infine arriveremo ad Arles, tutto...

Da Peipin ad Arles…otto giorni che profumano di Provenza

Ci siamo lasciati a Peipin, da ora in poi solo colline e pianura... La tappa 39: Peipin – Monastero di Ganagobie. Decidiamo di accorciare il primo tratto di sentiero, percorrendo la strada provinciale (asfaltata) che ci porta a Châteauneuf. Da qui ci ricolleghiamo al...

Dal Monginevro a Peipin…attraversamento Alpi concluso!

Dopo due giorni di riposo a Monginevro, ripartiamo... La tappa 30 ci porterà a L'Argentière la Bessée. Il primo tratto è tutto o quasi in discesa, dai 1850 m del Colle di Monginevro arriviamo ai 1250 m di Briançon, in circa 9 km. Verso Villar-Saint-Pancrace, ad un...

Via Francigena: 29 giorni fino al Monginevro

Siamo partiti il 4 giugno da casa nostra a Tavarnelle Val di Pesa, diretti a Santiago de Compostela, lungo la Via Francigena ci dirigiamo verso la prima meta importante di questo pellegrinaggio: il Passo del Monginevro. [googlemaps...

Dalla piatta pianura alle maestose Alpi

Eravamo rimasti a Palestro, ultimo paese in Lombardia. Le risaie hanno caratterizzato quei giorni sulla Via Francigena.Partiamo da Palestro molto tranquilli, sapendo che dobbiamo fare solo 11 km, obbligati dalla mancanza di ostelli nelle tappe successive. Arriviamo a...

Dagli Appennini alla Pianura

Il tredicesimo giorno partiamo da Cassio, diretti a Fornovo di Taro. Sono 21 Km, i primi 8 composti da molti sali-scendi, molto faticosi, per poi continuare in una discesa infinita nel tratto centrale e infine tutto in pianura fino alla meta. A Fornovo alloggiamo...

Sarzana…Cassio, l’Emilia è nostra!

12/06/16 Siamo ad Aulla. Partiti da Sarzana di prima mattina, ci siamo messi in cammino sapendo di dover superare qualche piccola montagna. Dopo circa 1 ora di cammino la pioggia comincia a cadere sulle nostre teste, i tuoni che sentivamo ci avevano avvertiti....

Ed eccoci a Sarzana!

Ci eravamo lasciati a Galleno, 24 Km prima di Lucca. Il quarto giorno di cammino (07/06/16) non è stato molto entusiasmante. A parte il primo tratto su strade di campo e boschi, il resto è stato tutto su strade provinciali con macchine e tir che ci sfrecciavano...

3 giorni di cammino e…

Siamo al terzo giorno di cammino, pian piano stiamo entrando nel ritmo giusto, passo dopo passo ci riapproprieremo di noi. La partenza (04/06/16) è stata veramente emozionante, con molti amici e parenti che ci hanno salutati e alcuni di loro ci hanno accompagnato per...

Come prepararsi ad un pellegrinaggio

"Le radici sono importanti, nella vita di un uomo, ma noi uomini abbiamo le gambe, non le radici, e le gambe sono fatte per andare altrove." (Pino Cacucci) Il pellegrinaggio è un viaggio prima di tutto dentro se stessi, camminare tutti i giorni per lunghi periodi è...

Il nostro Pellegrinaggio

  Chi ha letto la pagina "Noi siamo...", avrà letto che ho fatto il Cammino Francese. Mentre ero là mi ripetevo che prima o poi in vita mia lo avrei rifatto, ma partendo da casa: uscire dalla porta di casa mia e partire verso la mèta sacra, come facevano i...

17 Commenti

  1. Gianca

    In bocca al lupo

    Rispondi
  2. Gilberto Di Paolo

    Buon Cammino!

    Rispondi
    • ChiocciolaFelix

      Grazie Gilberto!

      Rispondi
  3. Luciano

    Nel percorso verso il Monginevro, a Pontremoli seguirete la Via Francigena (verso Passo Cisa ecc) oppure farete la Via degli Abati, antico percorso dei monaci di San Colombano di Bobbio. Ambedue si riuniscono alle porte di Pavia. Comunque “Buen Camino”.

    Rispondi
    • ChiocciolaFelix

      Passeremo dal Passo della Cisa, l’altro percorso non lo conosciamo, tu quale consigli?

      Rispondi
  4. Sylvie

    Buon cammino ragazzi!!!! Vi seguirò 🙂
    Sylvie, da Siena

    Rispondi
    • ChiocciolaFelix

      Grazie mille! Ci fa molto piacere, speriamo di non deluderti. 😉

      Rispondi
  5. Mariarosa e Stefano

    Buon cammino di tutto cuore!Avete sicuramente tutta la nostra invidia…io e mio marito, dopo 4 cammini verso Santiago (1 da soli prima di conoscerci, 3 insieme), anche noi sogniamo di chiudere la porta di casa (in prov. di Bergamo) e arrivare a Santiago a piedi…Magari un giorno ci riusciremo anche noi!Ancora Buon cammino!!!

    Rispondi
    • ChiocciolaFelix

      Ciao a tutti e due, ormai siete dei veterani del cammino! Se lo volete veramente sono sicuro che un giorno ci riuscirete a realizzare il vostro sogno, per ora se vi va, potete “camminare” insieme a noi.

      Rispondi
  6. Mauro

    Ogni viaggio lo vivi tre volte: quando lo sogni, quando lo vivi e quando lo ricordi. Buon viaggio ChiocciolaFelix

    Rispondi
  7. massigalli@alice.it

    Il sogno di milioni di persone, evadere e liberarsi dagli obblighi di questa vita che ti impone tutto ciò che non vorresti avere….vivere per ciò che si crede e voi ce la state mettendo tutta per raggiungere questo obiettivo !! Vi invidio e spero che raggiungiate la vostra metà sperando di riabbracciarvi presto forti delle vostre convinzioni e pronti a trasmettere anche a noi un modo migliore di vivere la nostra grigia esistenza

    Rispondi
    • ChiocciolaFelix

      Ciao Massimo, grazie di queste belle parole e per l’incoraggiamento, che non fa mai male. Vi porteremo tutti nel cuore.

      Rispondi
  8. Tommaso Cubattoli

    C’è tanta gente infelice che tuttavia non prende l’iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l’animo avventuroso di un uomo non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l’avventura. La gioia di vivere deriva dall’incontro con nuove esperienze, e quindi non esiste gioia più grande dell’avere un orizzonte in costante cambiamento, del trovarsi ogni giorno sotto un sole nuovo e diverso…
    Piccola citazione dal film “Into the wild ”
    Buon viaggio ragazzi

    Rispondi
    • ChiocciolaFelix

      Grazie Tommy! Te ne dico una cosi, che ho pensato tanto in questi giorni: La libertà è quando il corpo e l’anima si muovono all’unìsono.

      Rispondi
  9. stefania

    Cari ragazzi, Chiara e Marco!
    La vostra iniziativa mi entusiasma; vi seguo sul web per ora, alla prossima chissà se potrò seguirvi sui miei piedi. Buona giornata
    Stefania

    Rispondi
  10. Marco

    Ciao Chiara e Marco è sicuramente una bella esperienza ed è altrettanto entusiasmante leggere quelle piccole perle di storie vissute …grazie

    Rispondi
    • ChiocciolaFelix

      Grazie Marco! Ci fa molto piacere condividere quei piccoli ma significanti momenti con tutti voi.

      Rispondi

Commenta

Pin It on Pinterest

Shares
Share This